Articoli

Installazione ascensori a Milano: perché scegliere le nuove installazioni.

L’installazione di nuovi ascensori in una città come Milano permette di approfittare di alcune detrazioni, prolungate fino al 31 Dicembre 2019, e magari di sbarazzarsi dei vecchi impianti sui quali si continua a fare manutenzione a tempo indeterminato. Rispetto ai vecchi impianti, i nuovi ascensori comportano svariati vantaggi.

Perché installare nuovi ascensori.

La detrazione fiscale dedicata all’installazione di nuovi ascensori (ma anche alla modernizzazione di impianti vecchi) arriva fino al 50%. In aggiunta, nel tempo l’investimento si ripaga se calcoliamo che gli ascensori di oggi hanno un’efficienza energetica notevolmente superiore agli impianti del passato, anche di quelli rimodernizzati. L’incentivo nasce proprio per spingere l’abbattimento dei consumi e sbarazzarsi dei vecchi impianti obsoleti che consumano e inquinano decisamente più del dovuto.

Ascensori per nuove costruzioni e ristrutturazioni.

Lo sviluppo edile della città comporta che ci sia sempre bisogno di nuove installazioni, sia nel caso di rifacimento e ristrutturazione di edifici storici che nella continua riqualificazione di aree periferiche. I nuovi condomini e nuovi palazzi commerciali per uffici e aziende tendono a rispettare parametri di efficienza energetica che permettono di abbattere i costi e tenere alto il valore di mercato dell’immobile. Nel caso di ristrutturazioni bisogna sempre calcolare che l’ascensore ha bisogno di essere su misura ma gli ecoincentivi e il risparmio sui consumi rimangono.

Se cerchi informazioni su nuove installazioni di ascensori a Milano contattaci!

Installazione ascensori a Milano: come scegliere soluzioni su misura.

Non tutti gli ascensori sono uguali, anche se al pubblico può sembrare che sia così. A seconda delle strutture da attrezzare, esistono ascensori adatti allo scopo: un edificio pubblico, come un museo o un ospedale, avrà esigenze molto diverse rispetto a un edificio privato, sia in termini di caratteristiche richieste all’ascensore, sia in termini di modalità di installazione e di manutenzione.

Ascensori su misura per strutture pubbliche.

In questi casi è bene scegliere di installare un ascensore partendo dall’idea che la manutenzione non sarà solamente obbligatoria e prevista per legge ma anche necessaria al corretto funzionamento della struttura. L’accessibilità è fondamentale sia che si tratti di edifici ad uso commerciale, come grossi centri o palazzi di uffici, sia che si tratti di edifici ad uso pubblico in senso stretto, come ospedali o stazioni. L’intensità dell’utilizzo ci farà capire la portata dell’impianto di ascensori che andremo ad installare e il contratto di manutenzione necessario al corretto funzionamento. A seconda dei piani coinvolti, dell’utilizzo interno o esterno e dello spazio a disposizione per il vano, ci sono tanti modelli fra cui scegliere, anche in considerazione dei lavori necessari all’installazione e ai costi da sostenere.

Ascensori su misura per edifici privati.

Nel caso di ascensori per la casa, le opzioni si moltiplicano. Le grosse strutture pubbliche o commerciali hanno solitamente già predisposti gli spazi, hanno ascensori esistenti e spesso può bastare una modernizzazione. I condomini e le case meno recenti posso avere bisogno di ascensori, soprattutto se abitati da persone anziane, ma non avere alcun tipo di predisposizione. In questi casi si parte da una valutazione della struttura e si cerca di trovare l’opzione migliore in termini di qualità/prezzo. Per le case più piccole esistono i mini ascensori, in alternativa si possono installare ascensori esterni o trovare soluzioni che si adattino alle dimensioni del vano scala, dove possibile.

Riparazione e pronto intervento per ascensori

Un centro assistenza ben organizzato deve riuscire a rispondere 24 ore su 24 alle esigenze dei clienti che contattano l’azienda di riferimento: nel caso di una ditta ascensoristica il personale deve essere in grado di dare risconto alle chiamate effettuate direttamente dalla cabina degli ascensori e a quelle ricevute al numero di telefono dell’ufficio.

Per essere a norma gli impianti installati dopo il 2000, infatti, devo disporre del dispositivo di chiamata diretta (come dice chiaramente la direttiva della 95/16/CE) in modo da avere una comunicazione bidirezionale con un centro permanentemente presidiato. Questa piccola innovazione è in grado di monitorizzare a distanza la funzionalità degli impianti effettuando una chiamata di sopravvivenza entro ogni 72 ore (come previsto dalla norma EN 81.28): nel caso in cui questo non si verifichi è compito dell’azienda avvertire subito il cliente per verificare che non ci siano problemi tali da mettere a repentaglio la sicurezza degli utenti.

La comunicazione tra azienda e cliente è importante tanto quanto quella tra ascensore e centro assistenza, perché solo in questo modo si riduce sensibilmente la possibilità che si verifichino blocchi improvvisi, guasti oppure malfunzionamenti. Il servizio di pronto intervento attivo 24 ore su 24 offre un’assistenza tecnica e di riparazione degli ascensori: oltre a questo l’azienda si occupa della manutenzione preventiva e straordinaria di ogni impianto elevatore, ossia effettua una serie di interventi manutentivi periodici per garantirne la massima sicurezza e preservare il suo funzionamento.

Nonostante gli interventi manutentivi periodici previsti dalle normative europee, però, non è improbabile che si verifichino dei guasti che richiedono interventi straordinari: è in questo caso che il pronto intervento diventa risolutivo.